COME TORNARE IN FORMA DOPO LE VACANZE ESTIVE TRA OBIETTIVI E ALLENAMENTI

I miei consigli tra obIiettivi e programmi di allenamento per tornare in forma dopo le vacanze estive

 

Lo so, lo so… le vacanze sono finite ed è arrivato settembre! Nessun lamento per favore perché questo è un mese strepitoso, forse il più efficace dell’anno. Rappresenta davvero un nuovo inizio, soprattutto per lo sport. È il momento giusto per fissare nuovi obiettivi e portarli avanti. Siamo tutti più carichi e più sicuri di noi stessi. Ci sentiamo bene, rilassati, in forma e anche il clima è dalla nostra parte. Quindi iniziare con il piede giusto è la chiave per preservare il benessere ritrovato durante l’estate, mantenere l’equilibrio o magari trovarne uno nuovo, nel caso vi siate resi conto che è arrivato il momento giusto.

Di base vorrei darvi qualche consiglio per farvi ripartire al meglio come sportivi, o futuri sportivi. I miei consigli oggi sono rivolti a due tipologie di allievi: il Neofit, ovvero chi è davvero agli inizi, magari si è un po’ trascurato e vorrebbe iniziare a fare sport; e il Fitness lover, chi invece si allena costantemente, è abituato a sudare, a muoversi ma è comunque alla ricerca di nuovi stimoli che lo facciano rimanere in forma e migliorarsi sempre. I tre concetti chiave da portare avanti sono: pianificate, proiettatevi, adottate un nuovo stile di vita. 

Vi do anche un ulteriore consiglio, quello di seguirmi su Tu Al Meglio, un percorso di Fitness e Nutrizione a 360° realizzato insieme ad Acqua vitasnella, dove vi guiderò come coach all’interno di un programma di allenamento per tornare in forma. È qualcosa in cui credo e ne vado davvero fiera. Basta andare sul sito o sull’App Tu Al Meglio registrarsi e poi inizierete ad allenarvi insieme a me. ci sarò io a guidarvi con tutta la mia esperienza e consigli.

Andiamo diretti ad approfondire quello che sarà il giusto approccio da avere per ripartire e tornare in forma.

COME TORNARE IN FORMA DOPO LE VACANZE ESTIVE TRA OBIETTIVI E ALLENAMENTI

PIANIFICATE

Iniziare subito e pianificate i vostri allenamenti. No panic si tratta di definire quelli che saranno i giorni in cui vi allenerete. Per riprendere al meglio dovrete fare almeno 2 sedute da 40 minuti a settimana se state iniziando adesso,  e 3 sedute da 45/55 minuti ciascuna, se già allenati. Siate elastici con lo slot orario, ma rigidi sul mantenere costanti i due o tre momenti. In ogni caso se avete poco tempo non affliggetevi perché anche se il training ideale è di almeno 40 minuti, in realtà anche solo 20 al giorno, prima del lavoro, prima di cena, mentre il vostro piccolo dorme, sono più che sufficienti per riprendere una giusta routine o mantenerla a patto che siate costanti.

PROIETTATEVI 

Dovrete ragionare su una prospettiva di almeno 3 mesi di lavoro combinato o intervallato. Ricordate che i risultati lampo non esistono. Il vostro corpo dovrà abituarsi a questo cambiamento e dal secondo mese vedrete già i primi risultati. Insistete e soprattutto non mollate e dal terzo mese provate a incrementare il vostro programma di allenamento. I Neofit devono ragionare su un lavoro combinato che mixa un movimento aerobico estremamente semplice, come può essere la camminata, ad esercizi mirati per arti inferiori, superiori e core al corpo libero, senza pesi (se non minimi). Invece per chi è già allenato può pensare di fare un lavoro di cross training più intervallato, ovvero un programma di allenamento più libero che lavori ad alta intensità e si basi sulla successione di esercizi che mobilitino tutti i muscoli. Variando costantemente la propria attività fisica e migliorando la tonicità muscolare.

ADOTTATE UN NUOVO STILE DI VITA

Provare a sposare uno stile di vita più sano che vi faccia stare meglio. Mangiate bene, colorato, diversificato. Partite da una spesa più sana. Bevete molta acqua durante il giorno, almeno 2 litri. Non saltate i pasti e privilegiate gli alimenti con basso contenuto di grassi e quelli con alto contenuto di fibre. Eliminate gli alcolici almeno durante la settimana. Allenarvi vi farà dormire meglio e quindi sfruttate questo beneficio. Dormire ringiovanisce e vi darà più energie per affrontare la giornata ed anche gli allenamenti. Respirate ed ogni tanto fatelo anche chiudendo gli occhi e staccando la mente da tutto anche per pochi minuti. Essere consapevoli di questo percorso di miglioramento “globale” vi farà essere più forti e focalizzati sui vostri obiettivi.

Ps: se avete esagerato durante le vacanze e sentite il bisogno di “disintossicarvi” provate a seguire i miei consigli. Trovate tutto in questo post “DETOX D’ESTATE: LE 10 REGOLE TRA IDRATAZIONE, SPORT E ALIMENTAZIONE”. Non è mai troppo tardi per stare meglio!

Niente scuse!

Se siete timidi e andare in palestra o al parco non vi aggrada, allora provate ad allenarvi in casa, magari guidati da un programma di allenamento. Una volta che avrete più coraggio potrete replicare il training anche fuori.

Se siete pigri trovate un amico che si alleni con voi. Condividere sforzi e passioni serve molto. E nei giorni in cui sarete meno motivati avere un supporto che vi spingerà a non mollare.

Ragazzi basta veramente poco per sorprendere e sorprendersi ogni giorno! La mia più grande soddisfazione da coach è apprendere dei vostri miglioramenti, vedere i risultati, la motivazione e far nascere nuove passioni…quindi niente scuse!

Ci siete? Ripartiamo insieme!

La vostra Sayo

IN FORMA CON SAYO: 3 MESI DI FITNESS CON TU AL MEGLIO DI VITASNELLA!

Per il secondo anno consecutivo potete seguire i miei consigli per tirare fuori il meglio di voi, grazie al programma di fitness Tu al Meglio di Vitasnella!

 

In questo periodo mi sento energica e frizzante e pronta a tirare fuori il meglio da me e da voi! Sapete perché? Con il programma Tu al Meglio di Vitasnella, io, insieme a una nutrizionista e a un motivatore, vi affiancherò in un percorso “globale” per riscoprire il vostro, il nostro lato migliore!

Se non avete mai provato a seguire Tu al Meglio di Vitasnella, è il momento giusto per farlo: 5 programmi per il vostro benessere, di cui uno dedicato alle neomamme e uno alle donne in gravidanza!

Perciò, per ciascuna di voi c’è il programma giusto per vivere sempre al meglio, grazie a Vitasnella, con tre mesi di ricette, esercizi e consigli per ritrovare il vostro equilibrio e riscoprirvi sempre più forti e più sicure di voi stesse! E quest’anno a farci compagnia una novità in più: le Linfe di Vitasnella, le nuove acque funzionali che uniscono la leggerezza dell’Acqua Vitasnella alle proprietà drenanti della linfa di betulla, ai benefici reidratanti dell’acqua di cocco, e alle virtù depurative dell’aloe.

Perché seguire i programmi Tu al Meglio?

# Fitness, nutrizione e motivazione
3 aspetti diversi ma legati fortemente tra loro per dare grinta a ogni aspetto della vostra vita. Se ci pensate è proprio così: ogni giorno, che siate al lavoro o a casa, che vi occupiate dei figli o stiate studiando o vi stiate allenando, per fare bene e per fare tutto dovete nutrirvi in maniera adeguata, muovervi con costanza e non perdere mai di vista l’obiettivo per rimanere motivate.

# L’idratazione per allenarsi meglio
Le schede sull’allenamento che ho predisposto appositamente per voi vi guideranno nel percorso fitness che più vi si addice: ogni programma è accompagnato dall’Acqua Vitasnella o da una delle nuovissime Linfe di Vitasnella, le acque funzionali che uniscono la leggerezza dell’acqua alle proprietà di betulla, cocco o aloe, senza zuccheri e senza calorie.

#5 programmi, 5 obiettivi
C’è il programma Fitness, per allenarsi con grinta e con la giusta carica, il programma Nutrizione per scoprire l’alimentazione corretta per stare più leggere, il programma Motivazione per riscoprire uno stile di vita sano. Un programma è dedicato a chi è in dolce attesa, per stare meglio con il pancione e uno a chi ha avuto un bambino da poco, per trovare il giusto equilibrio dopo il parto.

IN FORMA CON SAYO: 3 MESI DI FITNESS CON TU AL MEGLIO DI VITASNELLA!

Allenarsi con Sayonara

Adesso vi spiego meglio in che cosa consistono gli allenamenti che ho pensato per voi e come si articolano. Per seguirvi passo passo nei tre mesi di allenamento ho studiato un piano di allenamento che combina mobilità, resistenza, potenza e forza. A seconda del profilo che sceglierete questi aspetti saranno più o meno accentuati, ma tutti seguiranno il medesimo percorso:

#mobilità: per cominciare faremo esercizi mirati a migliorare la mobilità, che favoriscono l’allungamento muscolare. I movimenti sono a corpo libero o eseguiti con un piccolo attrezzo che stimola il lavoro miofasciale, preparando i muscoli per il lavoro di rinforzo e resistenza.

#resistenza muscolare: in questa fase centrale vi accompagnerò attraverso allenamenti mirati alla resistenza muscolare e aerobica, con movimenti dinamici e spostamenti, utilizzando a volte piccoli attrezzi come i manubri.

#potenza e forza: ci eserciteremo a sviluppare la forza tramite movimenti completi e funzionali.

12 i video previsti per i 3 mesi di allenamento, dunque uno a settimana, in più a chi sceglierà il programma Fitness ogni settimana fornirò una scheda con consigli, approfondimenti e indicazioni di attività all’aperto per integrare il programma: per esempio, bicicletta, corsa, camminata, nuoto.

Se siete in dolce attesa, abbiamo studiato un programma completo, per affrontare la gravidanza con benessere e leggerezza: allenamento fisico e benessere psico-fisico, che vanno di pari passo per raggiungere il necessario benessere psicologico. 12 le schede, una per settimana, con consigli di allenamento e indicazioni di esercizi da svolgere da sole, consigli per affrontare al meglio la gravidanza e regole d’oro per il benessere psico-fisico.

Cosa aspettate, allora? Partecipate anche voi al programma Tu al Meglio di Vitasnella per rimanere o tornare in piena forma con i miei consigli!

Buon allenamento!
La vostra Sayo

www.tualmeglio.com

COME TORNARE IN FORMA AL MARE: GLI ESERCIZI E L’ALIMENTAZIONE

L’estate è la stagione perfetta per rimettersi in forma e al mare è semplice trovare occasioni per muoversi e seguire una corretta alimentazione. Seguite i miei consigli!

 

Curare lo spirito e il corpo godendosi le giornate all’aria aperta e facendo il pieno di aria, sole, natura. Queste le occasioni che ogni anno l’estate offre al nostro corpo per riprendere le energie dopo il lungo inverno: approfittatene, anche in vacanza, per ritornare in piena forma. Ho preparato qualche consiglio giusto per voi che trascorrete le vostre meritate vacanze al mare!

Pensiamo insieme a come può essere una perfetta giornata di vacanza al mare, il giusto mix tra relax, divertimento e sport: fidatevi, sarà un’estate eccezionale!

IN FORMA AL MARE

#AL MATTINO
Appena sveglie, risvegliate i muscoli!
Iniziate bene la giornata: svegliatevi e stiracchiatevi nel letto. Prendetevi qualche minuto prima di alzarvi, stiracchiando le braccia e le gambe e allungando la schiena.

 

COME TORNARE IN FORMA AL MARE: GLI ESERCIZI E L'ALIMENTAZIONE

foto www.lifeofpix.com

Colazione con brio
Scegliete se fare colazione prima o dopo l’allenamento: se volete farla prima, state leggere con, per esempio, uno yogurt e cereali, oppure caffè e 3 fette biscottate. Se la fate dopo e avete un po’ di tempo optate per una centrifuga di frutta fresca o un frutto, uno yogurt magro con cereali e semi di canapa (per un’ottima integrazione proteica) e un caffè. Ricordatevi che la colazione è fondamentale per una giornata piena di energie!
Per un’azione benefica su tutto il corpo, bevete a digiuno un bicchiere di acqua tiepida con aggiunta di un limone spremuto: aiuta ad alcalinizzare e rimineralizzare il corpo, aumenta la risposta immunitaria, tonifica l’organismo, stimola la diuresi e favorisce la digestione. Si tratta di un ottimo aiuto per stare in forma!
Non fatevi mai mancare la frutta a colazione: preferitela come primo alimento, per favorire la digestione.

Allungamento, meditazione ed energia con lo yoga
Fare yoga al mattino è il modo perfetto per iniziare la giornata con dolcezza ed energia al tempo stesso: la calma e la temperatura piacevole vi aiutano a connettervi con voi stesse, facendovi ritrovare equilibrio e serenità. La respirazione corretta inoltre vi permette di fare il pieno di energia.
Iniziate con esercizi dolci di scioglimento e proseguite con asana dinamiche come il classico Saluto al Sole. Fate un po’ di meditazione, concentrandovi sul respiro.

 

COME TORNARE IN FORMA AL MARE: GLI ESERCIZI E L'ALIMENTAZIONE

foto http://maxpixel.freegreatpicture.com

In spiaggia: un tuffo e via con il movimento!
Dopo colazione, via in spiaggia per un bel bagno di sole: ricordate la crema solare e un cappello a tesa larga per proteggere occhi e viso dai raggi solari. Un consiglio: per ottimizzare i tempi, mettetevi la crema a casa, prima di uscire.
Non vorrete, però, stare tutta la mattina sdraiate sotto il sole? Al bando la noia!! Approfittate della piscina naturale che il mare rappresenta per muovervi. Vi faccio qualche esempio…
Deep walking: al mattino l’acqua è fresca e se camminate con l’acqua sopra il ginocchio farete un ottimo esercizio cardiovascolare e tonificante per le gambe, perfetto contro la cellulite!
Nuoto: se l’acqua è il vostro elemento naturale, approfittate della tranquillità del mattino per nuotare. Meglio nuotare parallelamente alla riva così da non allontanarsi troppo. Fare nuoto, almeno per mezz’ora, migliora il ritmo del respiro e allena tutti i muscoli in maniera equilibrata.
Fit-walking in riva al mare: camminate a passo sostenuto e ritmato sulla riva, avanti e indietro. Si tratta di un ottimo allenamento cardiovascolare che tonifica gambe e glutei in maniera ottimale, aiuta a definire il punto vita e, se camminando accompagnate il passo con le braccia lungo il corpo a gomiti piegati, tonifica anche le braccia!
Acqua Fitness: specialmente negli stabilimenti balneari attrezzati, gli animatori propongono spesso corsi di ginnastica in acqua. Sono adatti a tutti: infatti, gli esercizi di rinforzo e tutti i movimenti di spostamento in acqua risultano più semplici e il carico per la schiena è ridotto al minimo. Ottimo allenamento cardiovascolare, energico e divertente!
Sup, ovvero surfare con la tavola: lo stand up paddle è un modo divertente per tenersi davvero in splendida forma. Per praticare questo sport avete bisogno di una tavola apposita, sulla quale cavalcare le onde remando in piedi o in ginocchio. Il sup non richiede particolari abilità ed è adatto anche ai meno esperti; coinvolge tutto il corpo, dalla schiena e dalle spalle e braccia fino agli addominali, alle gambe e ai glutei.
Reax Rafting: se potete usare la piscina, perché non provate ad allenarvi con il nuovissimo Reaxraft? È un allenamento ad alto livello neuromuscolare, intenso e divertente, in grado di stimolare efficacemente la propriocezione e l’equilibrio!

COME TORNARE IN FORMA AL MARE: GLI ESERCIZI E L'ALIMENTAZIONE

#PAUSA PRANZO
Il pranzo dei campioni…
D’estate è più semplice optare per un’alimentazione varia ed equilibrata: scegliete sempre verdure in abbondanza, creando fantasiose insalate piene di colore: verde con insalata, peperoni e zucchine grattugiate, rosso con peperoni, pomodori e barbabietola, arancione con le carote, giallo con i peperoni. Aggiungete alle verdure bacche di goji, semi di zucca e di girasole e aggiungete ogni giorno una fonte proteica diversa come feta greca, tonno al naturale, gamberetti, avocado, salmone, pollo ai ferri a listarelle.
In alternativa potete pranzare con un’insalata di pasta o riso condita con pomodorini e mozzarelle oppure con pesto e fagiolini, o ancora con prosciutto e verdure a cubetti. Lasciate andare la vostra fantasia e nutritevi in maniera sana ma con gusto!


foto Pixabay

#NEL POMERIGGIO: SPORT A GO-GO
Tra le 13 e le 15.30 meglio non allenarsi e, se state in spiaggia, rimanete sotto l’ombrellone. Il sole è troppo forte e il caldo eccessivo per fare sport e muoversi senza rischio di insolazioni o colpi di calore.
A metà pomeriggio invece potete cimentarvi nei classici sport su sabbia come beach volley e beach tennis.

Quando giocate a beach volley, fateattenzione alle elevazioni, ovvero ai salti in alto con relativa ricaduta sulla sabbia. Per non farvi male, atterrate con le ginocchia morbide e tenete la zona del core ben contratta. Fare beach volley vi regalerà glutei e gambe tonici e in forma: ma non solo, corsa e salti vi permettono di bruciare molte calorie!

Durante la pratica del tennis, i piegamenti e le rotazioni del busto coinvolgono fortemente la schiena: evitate di fare movimenti bruschi, ma controllateli in modo da non sovraccaricare la colonna e i muscoli lombari. Può aiutare tenere gli addominali contratti. Il tennis allena in modo ottimale le gambe, le braccia e i muscoli della schiena.


foto Pexels.com

#E LA SERA….IN CANOA O A PIEDI NUDI SULLA SABBIA
Se volete provare qualcosa di alternativo, uscite in canoa prima del tramonto, per godervi la pace di questo momento direttamente dal mare. Andare in canoa vi aiuta a rinforzare la schiena, le spalle e le braccia!
E per concludere la vostra giornata sport&fun, concedetevi una rilassante passeggiata a piedi nudi sulla sabbia: con i piedi liberi dalle scarpe, combattete gonfiori e pesantezza, migliorate l’equilibrio e agite in maniera efficace contro crampi e distorsioni stimolando tendini e articolazioni. Camminare a piedi nudi ha qualcosa di primordiale e atavico, che vi riconcilierà con voi stesse e con il mondo intero!

Buona estate in forma dalla vostra Sayo!

(foto apertura Pixabay.com)

FITNESS IN GRAVIDANZA: IN FORMA CON L’ALLENAMENTO GIUSTO

Per stare in forma in gravidanza, scegliete il fitness che vi fa stare bene con voi stesse e con il vostro corpo! I miei consigli tra esercizi, buon senso e sano relax.

 

In gravidanza ci si sente in una condizione fisica e psicologica molto particolare: un mondo meraviglioso e delicato, ricco di sensazioni e di emozioni, nel quale il corpo cambia e si trasforma per ospitare una nuova vita!

La parola d’ordine è non esagerare mai, ma ascoltare il proprio corpo: non lasciatevi andare alla pigrizia assoluta ma cercate di non “fissarvi” ossessivamente sul controllo del peso e sulla forma fisica.

Voglio darvi qualche consiglio per stare meglio in gravidanza, abbinando sport, relax e una corretta alimentazione!

 

#In gravidanza, all’insegna del buon senso

Ve lo avranno già detto ma ci tengo a ribadirlo: avere il pancione non significa essere malate…Non dovete mangiare per due, non dovete stare a riposo assoluto, evitare le scale o stare alla larga da tutto ciò che facevate prima del test di gravidanza (a meno che, ovviamente, non ve lo abbia imposto il vostro medico).

FITNESS IN GRAVIDANZA: IN FORMA CON L'ALLENAMENTO GIUSTO

Mangiate meglio, non di più: d’estate è semplice fare il pieno di frutta e verdura di stagione. Ottimi i centrifugati di verdura, le macedonie di frutta fresca, le insalatone ricche di semi, cereali e verdure.

Per quanto riguarda lo sport, la regola più semplice che posso suggerirvi è questa: fidatevi dell’istinto e usate il buon senso.

1. Se siete abituate a fare sport, potete continuare anche in gravidanza, in assenza di condizioni patologiche: basta evitare le attività rischiose per voi e il vostro bambino e, specie se le giornate sono molto calde, preferire la mattina o il tardo pomeriggio per allenarvi. Se invece, non avete mai fatto sport, è sicuramente questo il momento di cominciare a muovervi, ma non buttatevi da zero in un’attività sportiva totalmente nuova, senza la consulenza di un esperto.

2. Quando vi allenate, non dimenticate mai di fare un po’ di riscaldamento all’inizio e di streching alla fine. Mangiate qualcosa almeno un’ora prima del vostro allenamento e anche alla fine.

3. Non dimenticate, inoltre, di allenare il pavimento pelvico per mantenerlo forte ed elastico in vista del parto, con gli esercizi di Kegel: basta contrarre la zona del perineo per 5-10 secondi, rilasciando poi altri 5-10 secondi, ripetendo almeno 10 volte, per 2 volte al giorno.

 

#In gravidanza: mantenersi in forma per stare meglio

Sempre seguendo il buon senso, evitate di praticare quelle attività che presentano un elevato rischio di infortunio o di cadute. Per esempio, boxe, arrampicata, sci. Scegliete invece sport anti-stress come nuoto, yoga e pilates, oppure camminate, al parco o in spiaggia: ciò che conta è muoversi in maniera piacevole, assecondando il vostro “mood” e le vostre sensazioni!. Ecco i miei tre consigli:

1. Ricordate che un’attività fisica svolta correttamente aiuta a controllare il naturale aumento della massa corporea e regala benessere anche mentale.

2. Non dovete smettere di fare attività, ma nemmeno sentirvi sempre stanche.

3. Se voi mamme vi sentite in forma, staranno bene anche i vostri bambini!

Il nuoto
Si tratta di uno sport perfetto in gravidanza, in special modo dopo il quinto mese, quando la pancia inizia a farsi sentire (e vedere!) sul serio. Essendo uno sport di tipo “antigravitazionale”, infatti, l’aumento della massa corporea non rappresenta un problema.

FITNESS IN GRAVIDANZA: IN FORMA CON L'ALLENAMENTO GIUSTO

Nuotando, vi sentirete leggere e il massaggio dell’acqua sarà rilassante e piacevole, sul corpo e sullo spirito. Il nuoto in gravidanza aiuta anche a contrastare problemi quali pesantezza e gonfiore alle gambe, problemi circolatori, vene varicose, mal di schiena.

Praticare nuoto migliora la postura, permette ai muscoli di rilassarsi e potenzia tutta la muscolatura interessata dal parto. Il ritmo del respiro si regolarizza e al vostro piccolo arriverà più ossigeno.

D’estate il nuoto è un toccasana contro il caldo: con il pancione, si soffre particolarmente il caldo per via del peso in più. Stare nell’acqua fresca vi regalerà un refrigerio decisamente piacevole: approfittate per fare anche esercizi di rilassamento, magari con il vostro partner.

Lo yoga
La parola “yoga” significa “unire”: nel caso delle future mamme, fare yoga favorisce l’unione tra la mamma e il bambino. La pratica costante dello yoga aiuta a trovare consapevolezza e a migliorare il rapporto con se stesse in un periodo particolare come la gravidanza. Inoltre, la respirazione yogica sarà di aiuto in ogni fase della gravidanza e durante il parto.

FITNESS IN GRAVIDANZA: IN FORMA CON L'ALLENAMENTO GIUSTO

Cominciate a praticare lo yoga appena finito  primo trimestre di gravidanza: (temporeggiate insomma all’inizio per permettere al feto di crescere al meglio senza alcun rischio)in questi mesi il corpo inizia a cambiare e con lo yoga se ne prende immediatamente consapevolezza. Si riesce ad affrontare le nausee e la stanchezza con maggiore serenità.

Nel secondo trimestre (chiamato “trimestre del benessere”) la pancia cresce e praticare yoga permette di migliorare la flessibilità e di mantenere una buona postura, combattendo il mal di schiena.

Nel terzo trimestre potete continuare a fare yoga, se ve lo sentite: ritagliatevi uno spazio quotidiano per le posizioni yoga che aiutano a mantenere la flessibilità delle anche e distendono la schiena.

Se siete al mare, potete fare esercizio con lo yoga anche in spiaggia: scegliete la mattina presto o l’orario intorno al tramonto per una seduta yoga che vi riconcilierà con voi stesse. In città, andate al parco e stendete un telo su un prato all’ombra: fare yoga connette corpo, spirito e natura!

Il pilates
Anche questo metodo è adatto alle future mamme, perché tonifica in maniera ottimale i muscoli addominali, per evitare che essi si separino (e avvenga così la cosiddetta diastasi addominale), a causa della pressione del bambino e della crescita della pancia.

Praticando pilates migliora l’equilibrio e la postura, si combatte il mal di schiena; la circolazione viene implementata e diminuiscono le vene varicose. La colonna vertebrale viene rinforzata, fattore fondamentale perché la schiena viene sollecitata fortemente durante la gravidanza.

Infine, grazie al pilates si allenano i muscoli del pavimento pelvico, fondamentali durante il parto: più essi sono tonici, migliore sarà la loro “tenuta” al momento del parto e nel post-parto.

Lo stretching e il massaggio muscolare
In gravidanza dovete allenarvi in maniera intelligente, assecondando il vostro corpo: evitate gli esercizi ad alta intensità e i salti, concentratevi invece su quelli che aiutano la mobilità e la distensione.

Lo stretching è fondamentale, sia nel post allenamento sia ogni qualvolta ne sentite il bisogno per distendere muscoli contratti e stanchi.

Per esempio, potete usare il mio Blackroll per distendere e massaggiare i muscoli e in particolar modo la schiena: è un attrezzo piccolo e leggero da portare ovunque con voi, anche in vacanza, per stare meglio ogni giorno!

 

#In gravidanza: il relax

Per tenervi in forma è fondamentale fare sport e movimento, ma lo è altrettanto rilassarsi e riposarsi: il vostro fisico non riesce a sopportare la stessa fatica che era in grado di sopportare prima della gravidanza.
Per questo, vi consiglio di alternare i giorni di attività fisica con giorni di riposo: non dovete mai sentirvi spossate per via dello sport (mentre vi capiterà di esserlo per via della gravidanza, ma questo è assolutamente normale!). Anche mentre vi allenate, il vostro sforzo dovrà essere sempre moderato, per far sì che non diminuisca l’afflusso di sangue all’utero.

Negli ultimi mesi prima del parto, il riposo sarà sempre più necessario, per via del peso della pancia: se non vi va di nuotare, fate qualche esercizio yoga di stretching e rilassamento, concentratevi sulla respirazione yogica e cercate di camminare, anche solo per 15 minuti al giorno. Per esempio, se siete al mare, approfittatene per camminare in acqua bassa, oppure in riva al mare. Favorirete il ritmo del cuore e quello circolatorio, mantenendo la schiena forte.

 

Un abbraccio di cuore a voi future Mamme.

La vostra Sayo!

10 MOTIVI PER ANDARE AL RIMINI WELLNESS

Per chi fa sport, per gli appassionati di fitness, per chi ama stare in forma: per tutti c’è più di un motivo per visitare il Rimini Wellness!

 

Corpo, salute, sudore, movimento e divertimento. L’energia scorre a fiumi, la musica pervade ogni angolo, e ovunque si sentono piedi che saltano, che danzano, che corrono. Impossibile restare fermi a guardare: al Rimini Wellness ci si muove, sempre. Da mattina a sera, per 4 giorni di fila e sempre con il sorriso sulle labbra.

Lo storico Festival del Fitness di Rimini, che oggi si chiama Rimini Wellness è un appuntamento irrinunciabile per chi ama muoversi, tenersi in forma e divertirsi: ci sono almeno 10 buoni motivi per andarci….scopriamoli insieme!

10 buoni motivi per andare al Rimini Wellness  tra sport, divertimento e …il “mio” fitness, targato Sayonara Motta!

#Scoprire nuove discipline
Al Rimini Wellness potrete scoprire tutte le novità che arrivano dal mondo del fitness internazionale. Oltre 500 presenter di fama mondiale come Gil Lopes, Giorgio Radici, Moran Koren, Alessandro Muò, Fabio Ponzio e Valentina Visconti saranno al Festival per far scatenare tutti gli appassionati al ritmo delle loro lezioni attraverso 45 palchi animati in contemporanea. Inoltre, troverete in anteprima tutte le novità internazionali in fatto di attrezzature, da provare quando e come volete! Il Rimini Wellness è il luogo migliore in cui trovarsi per scoprire nuovi e stimolanti modi di fare fitness!

#Fitness no-stop e gratuito
Durante i 4 giorni di Rimini Wellness sono previste sessioni fitness dalle 10 alle 19, no stop e totalmente gratuite: potrete dare libero sfogo alla vostra voglia di fare sport, testando personalmente nuove discipline e misurandovi con altre che già conoscete, al ritmo dei presenter internazionali più famosi! Tra cycling indoor, BlackRoll, Antigravity Yoga in sospensione, pilates, Zumba, fitness in acqua e arti marziali, la sfida sarà questa: riuscirete a tenere il ritmo?

10 MOTIVI PER ANDARE AL RIMINI WELLNESS

#Alimentarsi bene per stare meglio
Alla sezione FoodWellExpo potrete mantenervi aggiornati su cosa e come mangiare per stare meglio, partecipando a convegni, degustazioni guidate, showcooking con i migliori chef ed eventi vari tra cui anche i corsi di cucina. Infatti, l’alimentazione corretta va di pari passo con l’attività sportiva e il movimento: scoprite anche voi i segreti per nutrirvi in modo sano e sentirvi sempre in piena forma!

#Cimentarsi con lo Yoga
Se lo Yoga è nella vostra pelle, al Rimini Wellness non vi annoierete di certo! Potrete cimentarvi con Antigravity Fitness & Yoga, Deva Yogamynd Mala Flow in mia compagnia e poi potrete provare tante altre novità! Per esempio, Yoga miofasciale, Yoga dinamico e diverse discipline miste come FLOW FUSION  (che unisce lavoro funzionale, Yoga, pilates, danza e arti marziali). Inoltre, potrete sperimentare il ritmo di Acrovibes, che unisce ginnastica calistenica e acrobatica con contaminazioni flow.

#La prima abbronzatura dell’anno
Andare al Rimini Wellness è l’occasione perfetta per passare il vostro primo weekend sotto il sole della riviera romagnola: approfittate del lungo ponte legato alla festività del 2 Giugno per unire sport, benessere e relax! A Rimini mare, sole, divertimento e buona cucina si fondono in un mix esclusivo: 15 chilometri di spiagge attrezzate e una moderna darsena vi accoglieranno tra una lezione di fitness e l’altra per la vostra prima abbronzatura dell’anno!

#Movida e ….piadina!
Il Rimini Wellness propone anche per questa edizione eventi all’aperto e feste on the beach, per un divertimento assicurato anche di sera! Il lungomare di Rimini diventerà sede dell’evento fieristico “Rimini Wellness off”, dalle 18 all’1 di notte con spettacoli, contest di Surf Skate Urban Wave, live band e artisti di strada. Per chi ama ballare, il locale più cool di Rimini, il Villa delle Rose, riserverà uno sconto per l’ingresso a chi partecipa al Rimini Wellness! Infine, non dimenticatevi di assaggiare la tipica piadina romagnola, ottima per un sano spuntino spezzafame, soprattutto se la scegliere senza strutto ma con olio di oliva a magari farina integrale! Impossibile non amarla, è un must della Riviera!

10 MOTIVI PER ANDARE AL RIMINI WELLNESS

Per acquistare i biglietti e scoprire il programma dettagliato del Rimini Wellness, visitate il sito Rimini Wellness!

ALLENARSI OUTDOOR: 10 BUONI MOTIVI PER FARLO

Primavera, voglia di stare fuori, allenarsi, scoprirsi. Se anche voi sentite l’esigenza di uscire dalle mura della vostra palestra o di casa allora preparate le scarpe, armatevi di motivazione e scoprite i tanti benefici del fitness all’aria aperta!

 

Sole, temperature piacevoli, alberi in fiore….un insieme di colori, profumi e condizioni ottimali che invogliano a uscire. Passeggiata, corsa, giro in bicicletta o sui pattini, yoga, functional training, conditioning: sono tante le attività che si possono fare all’aria aperta. Vale la pena approfittarne tra la primavera e l’inizio dell’estate, quando il caldo non è eccessivo e allenarsi outdoor risulta piacevole.

L’outdoor training è la nuova frontiera del fitness: ci si allena al parco vicino a casa, in spiaggia (in vacanza o, per chi ha la fortuna di abitare vicino al mare, tutto l’anno!) o in montagna…I risultati che si possono raggiungere allenandosi all’aria aperta sono gli stessi che si possono ottenere indoor, con un importante plus: la naturale consapevolezza del tempo impiegato, una visione più ampia dello spazio e un rilassamento mentale più profondo.

Vediamo insieme i 10 benefici dell’allenamento outdoor!

 

#MIGLIORI RISULTATI

Allenarsi outdoor, per esempio con la corsa, permette di ottenere risultati migliori rispetto alla corsa indoor: il terreno non è mai piatto e lineare. Correre o camminare su un terreno sempre diverso costringe il corpo e i muscoli ad adattarsi, migliorando il tono muscolare e la forza dei tessuti connettivi oltre che delle articolazioni.

#PIÙ VITAMINA D

Aumentano i livelli di vitamina D: allenarsi outdoor permette di accumulare naturalmente questa vitamina. Si tratta di un beneficio importante per tutti e in particolar modo per chi deve perdere qualche chilo, poiché chi è in sovrappeso spesso ha carenze di questa fondamentale vitamina.

ALLENARSI OUTDOOR: 10 BUONI MOTIVI PER FARLO

# ZERO NOIA

Vietato annoiarsi. Se vi succede in palestra, allenandovi all’esterno sarà difficile: scenari in cambiamento continuo (anche se siete al solito parco, cambia la luce, il colore delle foglie, le persone intorno a voi..) vi terranno attivamente coinvolti durante tutto il tempo dell’allenamento.

#AMICIZIE

Se fate yoga, camminate o correte al parco vicino a casa potete fare conoscenza con altre persone del vostro quartiere o del vostro paese! L’esercizio fisico migliorerà la vostra salute, ma rimanere connessi con la vostra comunità e avere relazioni positive servirà alla mente per distendersi. Allora, spegnete il telefono e fate amicizia con il vostro vicino di corsa o yoga!

#FAMIGLIA

Allenarsi al parco può essere una buona occasione per trascorrere del tempo in famiglia: esercitarsi con i bambini è un modo per coinvolgerli e trasformarli sempre più in “persone attive”. Potete camminare insieme, giocare con la palla, andare in bicicletta: a voi la scelta per un allenamento a tutto divertimento.

#BUONUMORE

Secondo diversi studi fare esercizio all’aria aperta fa bene all’umore: l’aria fresca e l’aumento dell’ossigeno aiutano a rilasciare l’ormone del buonumore, la serotonina. Stare all’aria aperta vi farà sentire rivitalizzati, positivi e pieni di energia. Diminuiranno le tensioni, la confusione, la rabbia, la depressione. Tornerete a casa soddisfatti e con il sorriso sulle labbra!

ALLENARSI OUTDOOR: 10 BUONI MOTIVI PER FARLO

#MOTIVAZIONE

Scegliere di allenarsi outdoor aumenta la motivazione: gli studi in materia hanno dimostrato che chi fa sport all’aria aperta tende a farlo più a lungo e più spesso. Come dire: fare esercizio all’aria aperta è più piacevole e divertente e non vi peserà tanto quanto farlo in palestra. Provare per credere!

#ZERO VINCOLI

Potete allenarvi quando volete: non ci sono orari da rispettare o corsi da seguire se vi allenate all’aperto. Scegliete la pausa pranzo se potete, o uscite prima la mattina…anche solo 20 minuti di esercizio all’aria aperta faranno la differenza. Si calcola che un solo workout ad alta intensità sia 3 volte più efficace per bruciare grassi e calorie di un training di lunga durata e bassa intensità.

#CONCENTRAZIONE

Allenarsi outdoor aiuta anche a concentrarsi: uno studio dell’Università dell’Illinois ha dimostrato che l’ambiente naturale conta molto e che dopo un allenamento al parco si riesce a essere più concentrati, con un focus più preciso e stabile sulle proprie attività. Ne beneficerà anche la vostra giornata lavorativa.

#ZERO COSTI, TANTA VARIETÀ

E da ultimo, ma non meno importante: allenarsi all’aria aperta è gratis! Così, potrete sperimentare Crossfit, yoga, corsa, bicicletta, allenamento HIIT o funzionale senza spendere nulla! Potrete usare gli attrezzi presenti nel parco, se si tratta di area fitness, oppure potrete allenarvi a corpo libero e fare yoga semplicemente portando con voi un materassino e un asciugamano. Potete inventare sempre nuovi workout, quando e come volete, a costo zero.

 

P.S: In cantiere per maggio un bellissimo progetto outdoor in un parco di Milano con me…presto vi racconto tutto! 

FALSI MITI DEL FITNESS DA SFATARE

Il mondo del fitness abbonda di miti, mezze verità e luoghi comuni. Ecco una guida tra sudore, ossessione da tapis roulant, yoga e sforzi!

 

Pensi di sapere tutto sul fitness? Potresti restare stupito sapendo quante cose in realtà sono puri miti.  E’ facile cadere nella trappola: un amico passa mentre stai facendo un esercizio e ti da dei consigli infarciti anche da termini scientifici; soddisfatto, passerai parola a tutti gli altri tuoi conoscenti. Un giorno, quando questa informazione sarà girata, sentirai qualcuno dire la stessa cosa che hai imparato e in quel momento sarai sicuro che questa informazione è vera.

Gli esperti però dicono che il mondo del fitness abbonda  di miti, mezze verità e luoghi comuni. Alcuni di questi potrebbero davvero allontanarvi dai risultati desiderati.

Come Trainer  sento anche io tante “storie” e vengo spesso travolta da domande assurde.  Ho quindi pensato di darvi qualche consiglio per aprirvi di più gli occhi su alcuni punti dolenti e ricorrenti. Ecco quindi una piccola guida tra sudore, ossessione da tapis roulant, yoga e sforzi estremi. 

Oggi sfatiamo questi 5 miti!

 

#SUDORE

FALSO MITO – Se non sudate durante gli esercizi, non state lavorando abbastanza duramente….

Che sia chiaro che “Il sudore non è necessariamente un indicatore utile per capire se state lavorando bene. Il sudore non è altro che un metodo che il corpo usa per rinfrescarsi.” E’ possibile bruciare tante calorie senza perdere una goccia di sudore.

Inoltre ricordatevi che Sudare non equivale a dimagrire, ma a perdere liquidi per effetto del sistema di termoregolazione dell’organismo. Sudando evitiamo il surriscaldamento dovuto all’aumento di temperatura durante un lavoro. “Nulla di più”! Pertanto non solo l’affermazione è errata ma, dar seguito a torture che prevedono l’uso di pancere in neoprene per incrementare la sudorazione, equivale soltanto a perdere maggiori liquidi, che verranno (fortunatamente) reintegrati al primo bicchiere d’acqua bevuto.

 

#TAPIS ROULANT

FALSO MITO – Correre sul tapis roulant stressa meno le ginocchia del correre sull’asfalto o sul pavimento.

Todd Schlifstein, istruttore clinico al Medical Center’s Rusk Institute della New York University dice:”Correre è un ottimo esercizio, ma può sforzare l’articolazione delle ginocchia, e poiché è il peso del corpo a far sforzare le ginocchia non cambia niente se correte sull’asfalto o su un tapis roulant. Se unite la corsa ad alte attività che attivano il sistema cardiovascolare, come la cyclette, ridurrete l’impatto sulle vostre ginocchia e sarete così in grado di correre per moltissimi anni.”

 

#NUOTARE PER BRUCIARE

FALSO MITO – Il nuoto è un ottimo modo per perdere peso.

Anche se il nuoto è ottimo per aumentare la capacità polmonare, per tonificare i muscoli e per eliminare una tensione eccessiva, Harr dice che la sorprendente verità è che non perderete peso se non nuotando per diverse ore al giorno.

Harr dice:” Poiché l’acqua fa galleggiare il vostro corpo, non lavorerete così duramente come pensate o come lo fate durante la corsa. E poi è abbastanza comune mangiare molto dopo una sessione di nuoto e questo può creare difficoltà nel mantenere una dieta.” 

#MAL DI SCHIENA E YOGA

FALSO MITO – lo Yoga può aiutare in tutti i casi di mal di schiena.

La verità è che lo yoga è una buona soluzione per alcuni tipi di mal di schiena, ma non per tutti. Schlifstein dice: “Se il mal di schiena è dovuto ad un problema muscolare allora lo Yoga è un ottima soluzione; può anche aiutare a costruire una stabilità che sarà importantissima per evitare il mal di schiena.”Ma se i problemi alla schiena sono legati ad altre cause, come ad esempio la rottura di un disco intervertebrale, lo Yoga non solo non aiuta ma potrebbe persino peggiorare l’infiammazione.Quindi se soffrite di mal di schiena rivolgetevi sempre ad un medico prima di iniziare qualsiasi tipo di attività fisica.

 

#SOFFRIRE FA BENE? 

FALSO MITO – Quando si svolge una sessione di allenamento dovete sentire un po’ di dolore se volete trarne dei benefici.

Di tutti i miti questo è il più pericoloso! Anche se ci si può aspettare di avere un po’ di dolori nei giorni successivi all’attività sportiva (nulle di male se legato all’acido lattico), Schlifstein dice che ciò è molto diverso dal sentire dolore durante la sessione di allenamento, infatti :” L’attività sportiva non dovrebbe mai far soffrire durante il suo svolgimento, e se ciò accade o la state facendo male o vi siete già infortunati.” Gli esperti dicono che se sentite del dolore vi dovete fermare, e aspettare per vedere se il dolore va via, se ciò non accade o se il dolore inizia di nuovo con il riprendere dell’attività vi conviene farvi visitare da un medico.

Insomma, ricordatevi che è sempre meglio informarsi sul tutto prima di spendere energia inutili con cose che non funzionano e sono create per generare inganno.

Più consapevolezza ed informazione per tutti!

 

CROSSFIT: LE 7 REGOLE PER SCEGLIERE UN BUON COACH

Come scegliere un buon allenatore di CrossFit? I consigli per avvicinarvi a questo mondo facendo la scelta giusta, non solo del centro ma soprattutto del coach!

Il CrossFit è  uno dei fenomeni del fitness di questi ultimi decenni. Si tratta di un allenamento prevalentemente libero, senza l’ausilio di macchine, che prende ispirazione dagli sport più svariati come ginnastica, corsa, sollevamento pesi e canottaggio. L’allenamento è costantemente variabile, ad alta intensità e scalabile, ovvero adattabile alle esigenze e peculiarità del singolo.

Oggi il CrossFit è diventato una vera e propria comunità internazionale, con un proprio gergo, i propri canali competitivi, elementi riconoscitivi di appartenenza validi ovunque. Si svolge per di più in luoghi polifunzionali spartani chiamati box il cui concetto base è che ogni luogo può essere adatto all’allenamento. Anima del box è il Coach, ovvero l’allenatore, l’istruttore certificato di CrossFit.

CROSSFIT: LE 7 REGOLE PER SCEGLIERE UN BUON COACH
Il Coach è qualcosa di molto di più, tant’è che può fare la differenza nell’economia di un box, attirando con il suo nome utenti da tutta la community. Ed è di questa figura che oggi voglio parlarvi. Perché all’interno della miriade di offerti di CrossFit, vorrei darvi una chiave per individuare quello giusto che fa per voi, affidabile, competente che in tal modo vi guidi al meglio in questo percorso molto strong.

Ecco quindi le 7 regole per scegliere un buon Coach! Il Coach deve essere:

#1 Depositario delle conoscenze teoriche e tecniche relative alla metodologia dell’allenamento, alla programmazione, ai gesti tecnici derivati dai principali sport.

 #2 Un buon insegnante, specie con chi inizia, attraverso una didattica che permetta con le corrette progressioni di raggiungere un obiettivo sportivo;

#3 Un motivatore, che cerca di incentivare gli allievi a non mollare, a non aver paura della fatica.

#4 Paziente: significa ripetere le stesse cose e correggere continuamente. Un buon Coach non perde di vista la classe, specie i nuovi venuti, e durante l’ora di lezione cerca il modo di adattare esercizio anche a chi ha difficoltà.

#5 Disponibile e presente: il Coach è colui che entra 15 min. prima dell’inizio ed esce 15 min. dopo la fine della classe, sorride a tutti ed è cortese.

#6 In continua formazione, ovvero attento alle novità e soprattutto alla didattica.

 #7 Certificato CrossFit Level 1(almeno), requisito verificabile attraverso il sito Internet ufficiale CrossFit.com

CROSSFIT: LE 7 REGOLE PER SCEGLIERE UN BUON COACH

Un Coach non deve per forza essere un atleta di CrossFit, anteponendo se stesso all’interesse dei clienti. Si deve allenare solo quando non ci sono clienti da seguire. Dovrebbe essere umile e davvero fungere da riferimento etico e motivazionale per i propri allievi. Purtroppo, il CrossFit è anche diventato uno spazio aperto allo sviluppo di sentimenti iperomistici e di esaltazione collettiva. Il Coach dovrebbe essere veramente un insegnante, non superficiale ma preciso e soprattutto corretto, avendo un atteggiamento inclusivo, specie con i nuovi arrivati. Dovrebbe sempre ricordare a parole ma anche a fatti che il CrossFit è veramente adatto a chiunque.

In sintesi,il ruolo del Coach è quello di unire competenza, sensibilità, intelligenza, socialità.

Ora che avete in mano queste informazioni, mettetele insieme a tutta la vostra passione e sceglietelo in modo accurato!

CROSSFIT: LE 7 REGOLE PER SCEGLIERE UN BUON COACH

Ecco tre centri di Milano, che vi consiglio: 

MILANIMAL

CROSSFIT DARSENA 

CROSSFIT M1  

 

ESSERE MAMMA ED ISTRUTTRICE DI FITNESS? SI PUO’!

Essere mamma ed istruttrice di fitness allo stesso tempo si può! Vediamo come conciliare famiglia e lavoro nel mondo del fitness professionale!

 

In un mondo spesso senza tutele, come quello del fitness, conciliare famiglia e lavoro può essere fonte di difficoltà, specie per la donna istruttrice, personal trainer o fitness presenter che decida di diventare mamma.

In palestra la gravidanza è ancora oggetto di emarginazione o comunque fonte di opinioni non sempre positive e talvolta discriminanti: l’attendere un figlio è considerato un limite fisico e spesso offre un’immagine lontana dai canoni estetici di perfezione e prestazione atletica.

Non sono una madre e la ragione che mi ha spinto oggi a parlare di un argomento cosi delicato è l’immensa ammirazione che provo in tutte le donne guerriere, istruttrici, mogli e mamme che di lavoro sono educatori o istruttrici di fitness .

Oggettivamente per una professionista del fitness diventare mamma non è facile: significa conciliare orari di lavoro inusuali e ritmi di vita stressanti all’aumento di peso fisiologico, al cambio di metabolismo, a risposte ormonali atipiche. Senza contare le ansie comuni legate all’arrivo di un nuovo membro della famiglia.

Spesso però ogni elemento di crisi può trasformarsi in opportunità, che permette di esplorare nuove frontiere e attività, nuovi protocolli di lavoro, magari rivolti a categorie di clienti e persone che non si erano mai considerati. Ne giova la completezza e soprattutto la didattica d’insegnamento.

La conoscenza del proprio corpo (e dei propri limiti) rende l’istruttrice in gravidanza o neo mamma davvero una superdonna: gravidanza non vuol dire immobilità. Si può veramente fare tutto, certo con qualche accortezza in più e soprattutto sapendo dosare le proprie forze nella dimostrazione pratica.

Sia prima sia dopo il parto la mamma istruttrice solitamente fa lezione, sul palco o in classe. Talvolta la gravidanza diventa l’occasione per approfondire tematiche olistiche e di preparazione al parto oppure di recupero e di rimessa in forma dopo il parto. Sono molte le istruttrici che in gravidanza si dedicano alle neo mamme, mettendo a frutto la propria esperienza nel settore per consigli, programmi specifici e routine ad hoc per la persona in gravidanza.

Dopo il parto, solitamente un’istruttrice torna a calcare palchi e classi più che mai, con una grande esperienza umana in più, che potrà mettere a frutto con le clienti e che potrà utilizzare nella relazione con gli altri. I problemi di conciliazione famiglia/lavoro possono essere risolti con il portare il bimbo con sé durante eventi e lezioni, specie se piccolo e se può essere trasportato in un marsupio che lo tenga attaccato alla mamma mentre quest’ultima può lavorare.

In sintesi: Gravidanza non vuol dire fine della carriera ma un’opportunità di crescita umana e professionale.

Ma vuol dire esperienza, accortezza, equilibrio, complicità ed arricchimento!

ESPERIENZA: Le istruttrici madri, possono aprire le porte a nuove potenziali clienti, come altre neo mamme, e a nuovi programmi di allenamento sperimentati sulla propria pelle (ad es. allenamento in gravidanza, recupero post-partum…).

ACCORTEZZA: Durante la gravidanza l’istruttrice può fare tutto, purché con qualche accortezza in più e privilegiando la didattica alla mera dimostrazione dell’esercizio.

EQUILIBRIO: La gravidanza è una sfida per il corpo e la mente della donna. Un’esperienza umana e biologica che cambia radicalmente. La difficoltà maggiore è conciliare i ritmi della famiglia (compreso lo scarso sonno) con i ritmi di lavoro. Per un primo periodo può valere la pena dedicare più tempo alla famiglia evitando di lavorare fino a tardi la sera.

COMPLICITA’: Soprattutto durante l’allattamento la neomamma può portare con sé il nuovo nato, tenerlo accanto oppure addosso a lezione.

ARRICCHIMENTO: La gravidanza è un’esperienza umana straordinaria, una grande fonte di apprendimento e di miglioramento costante, che non può non arricchire un’istruttrice o una presenter fitness.

Quindi coraggio ragazze!

Sayo

P.S: per quelle future o neo Mamme che invece non sono delle istruttrici ma vogliono allenarsi: con il pancione o con il vostro piccolo (nel marsupio o passeggino) MammaFit potrebbe essere la vostra risposta!

Si tratta di un’associazione la cui missione è quella di aiutare e sostenere le mamme nel delicato periodo post-parto, creando spazi e attività ludico-sportive per mamme e bambini, soprattutto nella fascia 0-3 anni

www.mammaf.it

COME SUPERARE SE STESSI IN 10 MOSSE

Siate grati, non procrastinate, mantenete le promesse e gettatevi nel caos. 10 cose da fare per cambiare la vostra vita migliorando il vostro stato fisico.

Vorrei iniziare questo post con una frase celebre di Deepak Chopra: «Tutti i grandi cambiamenti sono preceduti dal caos». Esistono momenti particolari nelle nostre vite, momenti in cui arriviamo a un bivio dove la confusione e il caos sono una costant e questo è solo il modo con il quale la vita ti sta preparando a un grande cambiamento.

Succede spesso che non accettiamo i cambiamenti e iniziamo a nuotare contro corrente: quale sarebbe la cosa più saggia da fare? Accettare il fluire delle cose, accettare il cambiamento e non avere paura di sfidare se stessi. Lo so! Possono sembrare le solite frasi dei libri di auto aiuto ma, da parola di atleta, posso dirvi che quando si arriva al limite si scopre di avere un’alta soglia di sopportazione e una forza che non si era mai pensato di avere! quindi vorrei condividere con voi 10 tips che possono fare la differenza per allenarvi al meglio, oppure se non ti alleni ancora potrai capire come uscire della tua zona di comfort e iniziare ORA!

 

Leggi tutto l’articolo su Marie Claire

 

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti per le statistiche e per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per ulteriori dettagli visita la Cookie Policy.

Cookie Policy – Privacy Policy